P R I M A P A G I N A

  • October Gallery quaranta anni di fuoco e fiamme
    L’articolo ricorda l’attività della October Gallery a Londra. Una galleria che ha promosso l’arte “non occidentale” e soprattutto una rivoluzionaria ecologia. English Translation by Google In una fase del mio insegnamento, molto prima di scoprire la October Gallery, cercavo progetti esemplari di Mixité. Avevo studiato a lungo la residenza urbana per scoprire che i temi…
    (Continua)
  • Relazione al Convegno di Modena Paesaggismo e Linguaggio Grado Zero dell’Architettura
    “…Eravamo in alto, sulla collina di Taliesin… Wright dice che l’architettura sarà, per la prima volta nella storia, interamente architettura, spazio in se stesso, senza modelli prescrittivi, movimento in tre e quattro dimensioni… una joie de vivre espressa nello spazio” Così scriveva Erich Mendelsohn, il 5 novembre 1924, alla sposa Louise. Questo convegno di Modena…
    (Continua)
  • Giuseppe Pagano volontario con D’Annunzio a Fiume: ora ne sappiamo molto di più
    La sindrome per Giuseppe Pagano cominciò con il ridisegno della Università Bocconi a Milano e dell’Istituto fisica a Roma compiuto in un gruppo in cui Massimiliano Chialastri e Stefania Macori padroneggiavano una tecnica “sincopata”: una composizione di piante, prospetti, sezioni e assonometrie creavano una info grafica che aveva una propria presenza estetica. Contemporaneamente, o quasi,…
    (Continua)
  • I Robot arrivano ad Architettura, ma non è Roma è Tirana!
    INNOVATION_Factory alla POLIS di Tirana Place-based innovation, triple helix model, SME, start-up ecosystem, university-business cooperation, sono solo alcuni dei mantra di un campo di ricerca ibrido rivolto al mondo della cosiddetta ‘innovazione’. I termini raccontano un universo dove il ruolo delle università non è più trasmettere una conoscenza statica basata sui testi ma facilitare l’ideazione…
    (Continua)
  • Per un arte totale: l’avanguardia napoletana dal 1958 al 1980
    L’articolo ricostruisce l’attività ventennale del movimento d’avanguardia napoletano, dal “Gruppo ‘58”, legato all’esperienza dell’arte nucleare, alle varie riviste prodotte nei decenni successivi. L’elemento di continuità è la ricerca di un’arte totale che superi le specificità disciplinari, individuando, al contempo, forme di produzione radicalmente alternative al mercato. Il lascito di questa esperienza sta nella radicalità delle…
    (Continua)
  • Emergenza: un pensiero a Gino Strada
    È morto a Rouen il 13 agosto 2021 e il mondo è già profondamente cambiato da allora. Una recente trasmissione radiofonica ne ha appena ricordato la figura all’interno del terribile quadro in cui il mondo vive in queste ultime settimane, dopo la nuova aggressione di un neozar. Allora ricordare l’aspetto chiave dell’azione di Gino Strada…
    (Continua)
  • Il sapere della forma: Christopher Alexander
    È passato esattamente un mese dal 17 marzo 2022 quando un altro dei padri del nostro mondo ci ha lasciato. Christopher Wolfgang John Alexander, classe 1936 è stato uno dei più influenti teorici del pensiero progettuale contemporaneo. Sarebbe riduttivo – se non impossibile – commnetare il lungo elenco di opere sulla relazione tra architettura e…
    (Continua)
  • Sotto la superficie: l’arte di Bill Viola
    Guardando le immagini rallentate proposte nei video di Bill Viola, viene da pensare alla riflessione di Italo Calvino sulla leggerezza come qualità imprescindibile della letteratura del nuovo millennio. Non vi è alcun legame diretto tra i due autori e tra le ascendenze letterarie dichiarate di Viola (la mistica cristiana, sufi e buddista, la poesia di…
    (Continua)
  • Urbanicidio: Mariupol e l’assassinio della città
    La vita è la priorità assoluta, le città si ricostruiscono. La vita è la cosa più preziosa, unica ed insostituibile.  Anche se c’è da aggiungere che le città ricostruite saranno altro, è indubbio che le città distrutte muoiono. Anche le città hanno una vita.   “Uccidere le città è un crimine non tanto diverso dall’uccidere le…
    (Continua)

Lezioni di Architettura

di Sandro Lazier

Leggi i 25 brevi testi in cui Sandro ha espresso i suoi principi fondamentali.
Rappresentano uno strumento intelletuale utile con cui confrontarsi.
Buona lettura.

condividi antiTHeSi sui tuoi social: